Home: Aziende



Frantoi in Toscana

Azienda Agraria Renello
Trequanda (SI) - www.renello.it

Storia dell'olio extra vergine d'olivaL’azienda è situata in Toscana, in una zona svantaggiata montana a 600 mt sul livello del mare, nel comune di Trequanda e Torrita di Siena (provincia SIENA), ha una bellissima struttura antica dedicata per l’agriturismo essendo in un contesto di bellezze naturali come la Val d’Orcia e la ValdiChiana
L’azienda agricola è gestita dal Dr. Agronomo Giacomo Godone, che è proprietario e conduttore, ed ha una dimensione di circa 48 ettari con indirizzo produttivo principale a olivi (8.000 piante).
Data la posizione collinare montana e la media fertilità dei terreni oggi le coltivazioni tradizionali (cereali, favino e girasoli) sono anti economiche. Anche gli olivi sono vecchi, poco produttivi, sicuramente belli per il paesaggio, ma completamente negativi dal punto di vista economico.
Le scelte gestionali per continuare a mantenere in essere un’azienda in quest’ambiente sono difficili e complesse, e non è stato facile prendere delle decisioni.

Piano di svluppo sostenibile
Le motivazioni che hanno portato l’azienda ad investire nel settore dell’olio toscana dovevano inevitabilmente passare verso il miglioramento qualitativo e quello della semplificazione gestionale.
Grazie ai rapporti di collaborazione con il CNR di Perugia, e dopo aver visionato tutte le principali esperienze del mondo su questi d’impianti, nella primavera del 2007 si è iniziato il primo impianto di 5 ettari. Lo scopo del primo impianto era quello di verificare se era possibile uno sviluppo di impianti meccanizzabili utilizzando le varieta' tipiche locali tipo frantoio moraiolo leccino e se tra le varieta’ utilizzabili quali potevano adattarsi meglio in questo areale di alta collina (600 mt s.l.m.), sia dal punto di vista produttivo che da quello qualitativo.

Caratteristiche dei nuovi impianti intensivi
Sono state individuate e selezionate varieta’ d’olivo con le seguenti caratteristiche:
• varietà derivate da piante tradizionali rispondenti ai parametri qualitativi locali
• bassa vigoria con possibilità di precoce entrata in produzione,
• possibilità di potatura meccanica e raccolta con vendemmiatrici,
• produttività costante e non alternante
• auto fertilità.
Tutto è stato progettato orientato a sviluppare piante con uno sviluppo a palmetta libera, che possano essere raccolte con le normali vendemmiatrici scavallatrici attualmente in uso sui vigneti.
Gli impianti hanno tutti pali e fili, come un vigneto e ogni pianta ha una canna tutore per guidare lo sviluppo delle giovani piantine d’ olivo.
Fondamentale per accorciare la fase giovanile in questi impianti è l’acqua. Ale gocciolanti auto compensanti sono state posizionate su tutti i filari dell’impianto, per poter garantire l’apporto di acqua ottimale con un’ aggiunta adeguata di concimi per fertirrigazione.
Le varietà delle piante messe a dimora selezionate sono in totale 8 e state posizionate a diversi sesti d’impianto per poter studiarne il comportamento:
N^ 3 ha con sesto 4x 2 mt , pari a 1250 piante /ettaro
N^ 1 ha con sesto 4 x 1,8 mt, pari a 1400 “
N^ 1 ha con sesto 4 x 1,5 mt, pari a 1700 “
Totale del 1^ investimento: oltre 5 ha.con circa 7700 piante (completamente autofinanziato in quanto in Toscana non ci sono aiuti per nuovi impianti di olivi)
L'azienda ha intenzione in 5 anni di arrivare a 30.000 piante in produzione.

L’Azienda Agricola Renello, produce e commercializza olio extravergine, prodotto nella sua azienda con piante allevate in modo tradizionale E' situata in Toscana nei comuni di Trequanda e Torrita di Siena, provincia di Siena, Fg. 65 e 64.
La produttività delle nostre piante è molto scarsa e mediamente non arriva ai 10 Kg di olive con circa 1 litro prodotto per pianta. In altri ambienti (sud Italia Spagna Tunisia) si arriva a 100 Kg di olive con rese in olio di 20 litri per pianta.
Perchè in questo ambiente si produce Olio Extra vergine Toscano d'eccellenza?
Le motivazioni sono riassumibili:
1. terreni collinari di natura arenaria risalenti al pliocene (5 milioni di anni) arrichiti da un mare di 5 milioni di anni
2. Terreni profondi ben drenati di natura tufacea
3. il clima di alta collina, a circa 600 metri limita lo sviluppo della mosca olearia che è la vera terribile antagonista della salubrità e qualità dell’olio d’oliva.
4. Inoltre il clima da sempre impone la tempistica della raccolta anticipata prima dell’inverno con conseguente olio ricco di polifenoli, fruttato piccante e amarognolo, con tasso d'acidità tendente allo zero.
5. La gestione della raccolta a mano e la tempistica della frangitura sono ormai ridotti al minimo proprio per evitare ammuffimenti, ossidazioni e riscaldamenti, che si traducono in un decadimento qualitativo.
6. La frangitura avviene nelle 24 ore dalla raccolta con impianti continui dove la professionalità e l'innovazione tecnologica (lavorazione sotto corrente d'azoto) garantiscono il massimo ottenibile
7. La garanzia che tutto è le operazioni colturali sono state gestite sotto la vigile assistenza del proprietario, che è un esperto Dr. Agronomo.

Venite a trovarci e Vi renderete conto della passione e dell'amore che mettiamo nella produzione del Nostro Olio extravergine.