Home: La storia dell'olio



La storia dell'olio d'oliva

Storia dell'olio extra vergine d'olivaIn tutte le civiltà sorte nel bacino Mediterraneo, l'olivo è stato sempre ritenuto un albero sacro e l'olio estratto dai suoi frutti veniva utilizzato non solo come alimento ma anche a scopo religioso e rituale: gli Egizi lo consideravano un dono degli dei, i Fenici lo diffusero con il loro commercio, definendolo "oro liquido", i Greci e i Romani lo usavano per scopi medicamentosi e come combustibile nelle lampade votive, gli Ebrei lo adoperavano per "ungere" il loro Re, i Cristiani da sempre lo impiegano nei riti più significativi.

L'olio d'oliva rappresenta per tradizione alimentare, uno dei prodotti fondamentali dell'agricoltura mediterranea, di indiscusso valore nutrizionale per la composizione chimica e le caratteristiche organolettiche esaltate dal suo impiego come condimento.

 

 



L'olio di oliva un antica medicina
Anticamente l'olio di oliva veniva particolarmente raccomandato per:

• la conservazione dei capelli e per il mantenimento del loro colore naturale;

• per la cura dei sofferenti di stomaco, di fegato e di intestino;

• per rimarginare la pelle dalle ustioni e per preservarla dall'irraggiamento solare;

• era considerato indispensabile per i dolori muscolari ed articolari.